Canada Città più Belle da Visitare

Canada Città più Belle da Visitare: Guida Completa

Quando si parla di Canada ciò che subito viene alla mente sono, com’è ovvio, le incredibili bellezze naturali, dagli enormi e profumati boschi, dei quali non si intravede la fine, alle stupende montagne, dalla neve bianca, che durante la stagione fredda ricopre ogni cosa, alle meravigliose ed imponenti Cascate del Niagara, passando per gli innumerevoli laghi, i parchi nazionali da sogno ed i maestosi ghiacciai.

Ubicato tra gli Stati Uniti ed il Circolo Polare Artico, questo immenso territorio è noto per il suo basso indice di criminalità e l’estrema ospitalità dei suoi abitanti. Scopriamo insieme le principali città da visitare in Canada che assolutamente non possiamo perdere.

Pianificare un viaggio in Canada

Chi visita questo incantevole territorio deve sapere che può pianificare il proprio itinerario in modo oculato anche andando alla scoperta dei centri più rappresentativi, tra popolose metropoli e città ricche di storia, cultura e tradizioni, abitate da persone splendide e sempre ospitali.

In quanto ad estensione il Canada è sicuramente da considerare tra i più grandi d’America e chi lo ha visitato afferma che il numero minimo di giorni necessario ad apprezzarne le tante bellezze è pari a circa 10-14.

Occorrono quindi due settimane,  gran parte delle quali vengono utilizzate per effettuare i lunghi spostamenti interni, meglio se in aereo data la grande distanza tra i vari centri d’interesse.

La vastità del territorio contribuisce al differenziamento tra zone. Ad esempio, specialmente nell’area dell’Ontario, esiste il fenomeno del bilinguismo, mentre in Quebec è noto che si prediliga la lingua francese.

Il consiglio per i viaggiatori intenzionati a raggiungere il Canada è quello di organizzare la propria visita durante la stagione estiva, soprattutto se l’idea è quella di esplorare tutto il territorio o almeno la maggior parte di esso! Questo poiché in alcune zone gli inverni sono estremamente rigidi e le temperature possono scendere anche al di sotto dei 25-30 °C.

Le più belle città del Canada

All’interno di questo immenso territorio, che si estende per quasi 10 milioni di km², si trovano tantissime interessanti città, ognuna caratterizzata da uno stile unico e da tanti luoghi rappresentativi della sua storia, oltre che del suo presente e del suo futuro.

Il Canada accarezza con i suoi confini l’Oceano Atlantico, quello Pacifico e persino l’Oceano Artico, passando da un clima all’altro in modo quasi irreale ed organizzandosi strutturalmente a livello amministrativo in 3 diversi Territori e 10 Province.

La gestione delle varie zone non è propriamente uniforme a livello burocratico, poiché a seconda di dove ci si sposta si notano influenze francesi o anglosassoni.

Il multiculturalismo poi si respira ad ogni angolo e fa di questo Paese uno dei più ospitali e tolleranti dell’intero globo terrestre, con tante etnie che si sono amalgamate alla perfezione nel corso dei decenni e che costituiscono una comunità unita ed organizzata a 360°.

Oltre alle stupende città, come detto, esiste poi un patrimonio naturalistico e culturale senza eguali, che lascia a bocca aperta tutti i visitatori e che costituisce una ricchezza incredibile per il Canada, soprattutto in un’ottica di tipo turistico.

Le città più belle e conosciute sono Ottawa, che è anche la capitale, Vancouver, Toronto, Montreal e Quebec City, punti di riferimento per tutti coloro che hanno voglia di sperimentare come si viva in Canada, caratterizzate tutte da un’intensa vita sociale e sedi di interessanti eventi culturali, sportivi e mondani.

Uno dei tratti distintivi del Canada è, come accennato, il multiculturalismo, carattere che si può apprezzare ad esempio prendendo in considerazione la città di Toronto. Quest’ultima infatti è quella che presenta il più alto numero di abitanti ed in essa coesistono più di 150 differenti idiomi, parlati da una popolazione che per circa il 40% è di origine straniera.

Vediamo ora nel dettaglio, le città più belle del Canada che bisogna necessariamente visitare.

Uno sguardo approfondito sulle città più importanti del Canada

Toronto

Avendone già fatto cenno si può partire da Toronto, città dichiarata dall’UNESCO come quella che, a livello mondiale, è caratterizzata dal possedere più “contrasti”.

La stessa Italia è ben rappresentata nello stupendo capoluogo dell’Ontario, specialmente a Saint Clair e College, sede di numerose famiglie le cui origini affondano le radici nel Bel Paese a forma di Stivale.

Toronto è ricca di luoghi d’interesse, a partire dalla maestosa Canadian National Tower, struttura tra le più alte del mondo, e passando per simboli quali il quartiere Downtown, punto di riferimento economico, considerato il più importante dell’intero Canada, l’Ontario Science Museum e lo SkyDome, chiamato anche Rogers Centre, stadio munito di tetto completamente richiudibile.

Imperdibile poi una visita al Path, vero e proprio centro costruito sottoterra, che si sviluppa per poco meno di 30 Km, al quale è possibile accedere tramite ben 125 ingressi disseminati in superficie nell’area di Downtown.

Per maggiori informazioni su Toronto, potete leggere gli articoli: Cosa Vedere e cosa Fare a Toronto e Guida a Toronto: Le migliori attrazioni della città più grande del Canada.

Ottawa

A seguire c’è Ottawa, come detto capitale del Canada, adagiata sulla sponda dell’omonimo fiume e sede del Parlamento.

Quest’ultimo è ubicato sulla collina di Parliament Hill ed è da visitare assolutamente assieme a musei di prestigio come la meravigliosa National Gallery, la Royal Canadian Mind e il Canadian War Museum.

Immancabile un giro alla scoperta dei suoi tanti parchi e del Rideau Canal, ai cui lati si sviluppano le zone dello shopping e della vita notturna della città.

Vancouver

Vancouver così come Toronto è una città estremamente ricca di etnie, con più della metà della popolazione che ha una lingua madre differente dall’inglese.

Questo stupendo centro si affaccia sull’Oceano Pacifico e si è sviluppato rapidamente negli ultimi anni per il suo impegno nella produzione cinematografica.

Da visitare l’incredibile ponte sospeso di circa 70 m chiamato Capilano Suspension Bridge, i quartieri di Chinatown e Gastown e la via dello shopping per eccellenza, ossia Robson Street.

Per maggiori informazioni, puoi leggere l’articolo: Cosa vedere e cosa fare a Vancouver

Quebec City

Quebec City si divide in città alta e bassa, mostra un clima più freddo rispetto agli altri centri ed il suo simbolo è l’albergo Chateau Frontenac, dal quale si gode di una bellissima vista sul territorio.

Chiunque la visiti non può fare a meno di fare una passeggiata lungo le rive del San Lorenzo, fiume che attraversa la città, né di visitare il Porto Vecchio e la cinta di mura della città vecchia, incluse dall’UNESCO nell’elenco dei beni considerati Patrimonio dell’Umanità.

Montreal

Infine c’è Montreal, città bilingue ubicata su un’isola nello stato del Quebec, caratterizzata da un’impronta fortemente europea ed importante centro culturale canadese.

Qui sorgono infatti rinomate università come l’Université du Quebec e la Montreal University. Grande attrattiva per i turisti è poi la cosiddetta città sotterranea, sede di ristoranti, cinema, locali e negozi, frequentata in particolare quando, “in superficie”, le temperature calano vertiginosamente.

Per ulteriori informazioni, puoi vedere gli articoli: Cosa vedere a Montreal: tutti i luoghi da visitare e Attrazioni a Montreal: la seconda città più grande del Canada.

Documenti necessari per andare in Canada

Partire dall’Italia e raggiungere il Canada è il sogno nel cassetto di molti abitanti del Bel Paese, ma non sempre si è sufficientemente informati e preparati sulle procedure burocratiche da seguire e sui luoghi d’interesse assolutamente da non perdere.

L’ingresso o il passaggio in territorio canadese presuppone per il viaggiatore il possesso di un visto o di un documento chiamato eTA (Electronic Travel Authorization).

Quest’ultimo viene rilasciato dall’IRCC, organo statale ufficiale che si occupa appunto della messa in regola dei visitatori che intendano recarsi in Canada in aereo. Inoltrare la domanda che consente di ottenere tale documento è molto semplice, il tutto si svolge direttamente online e l’eTA viene in genere rilasciato in tempi brevi.

Tuttavia è sempre meglio informarsi prima di affrontare un viaggio di questo tipo, soprattutto per chi, come gli italiani, deve percorrere distanze importanti.

Ma cosa è precisamente l’eTA? In italiano si parla di Autorizzazione Elettronica di
Viaggio per indicare il documento che rappresenta in tutto e per tutto il requisito fondamentale per l’ingresso in Canada da parte dei visitatori esenti da visto che giungano tramite via aerea.

La necessità di possedere tale certificato è legata al solo “arrivo” in territorio canadese, mentre per gli spostamenti all’interno del territorio nazionale non è richiesta.

Come rihiedere l’eTA

Il documento, una volta ottenuto, viene collegato in modo elettronico al passaporto personale dell’individuo richiedente, rimanendo valido per un massimo di 5 anni o, in alternativa, fino alla data di scadenza dello stesso passaporto.

Ciò significa che prima di richiedere l’eTA è sempre bene verificare che il passaporto non sia in procinto di scadere. Una documentazione eTA in corso di validità consente di viaggiare verso il Canada, sempre per periodi brevi di massimo 6 mesi, e di continuare a farlo fino alla data di scadenza dello stesso documento.

È sufficiente infatti mostrare il proprio passaporto agli agenti transfrontalieri per ottenere l’autorizzazione all’ingresso sul suolo canadese.

Di contro, arrivando in Canada su autobus, automobili, nave o treno non è richiesto il documento eTA, in questo caso è necessario possedere un visto turistico.

La procedura di richiesta dell’eTA è semplice e, come anticipato, viene portata avanti esclusivamente online. L’iter dura pochi minuti e l’approvazione della domanda, per la stragrande maggioranza dei facenti richiesta, ha luogo via mail in pochissimi istanti.

Al fine di evitare problemi è bene però affrontare il tutto con buon anticipo, cercando di ottenere tale documento prima di prenotare il proprio posto sul volo.

Capita infatti che alcune domande subiscano dei ritardi, ad esempio durante la bella stagione canadese, ossia quando un numero più alto di persone avvia la procedura per ottenere l’eTA, o quando vengono richiesti documenti aggiuntivi rispetto a quelli inseriti inizialmente.

Come avviene il rilascio dell’eTA

Il rilascio dell’Autorizzazione Elettronica di Viaggio per il Canada prevede innanzitutto il completamento di un questionario, devono poi essere inseriti dati personali, numero di passaporto, un indirizzo mail valido e gli estremi per il pagamento.

L’eTA infatti prevede un costo e non si ottiene la conferma dell’avvenuta operazione finché non si procede al saldo, tramite carta di debito, di credito o altri metodi indicati in fase di compilazione. Il consiglio è quello di tenere a portata di mano tutti i documenti necessari, poiché sarà più semplice inserirli durante la compilazione del modulo eTA sul nostro sito.

È necessario fare estrema attenzione quando si digita il numero del proprio passaporto, poiché anche una sola cifra errata porterebbe ad un errore in fase di collegamento elettronico tra l’eTA e lo stesso passaporto, con relativi problemi all’arrivo in Canada.

Proprio per questo motivo è bene controllare con attenzione, sulla mail ricevuta, il numero di passaporto indicato e se per caso questo risultasse sbagliato è necessario inoltrare una seconda richiesta di eTA.

Non è previsto che i viaggiatori portino con sé una copia cartacea dell’eTA, tuttavia i più previdenti preferiscono non rinunciare a questa possibilità, anticipando eventuali problemi derivanti da malfunzionamenti dei dispositivi elettronici di controllo.

È consentito inoltre che le operazioni di richiesta del documento eTA possano essere eseguite da una terza persona, tuttavia sarà quest’ultima responsabile dei dati inseriti e della loro veridicità.

Anche per i nuclei familiari valgono le cose scritte in precedenza, ossia ognuno dovrà procedere ad una singola richiesta di eTA. Le ricevute possono essere stampate solamente a procedura conclusa, quindi chi avesse necessità di averla è bene che proceda alla stampa non appena gli viene richiesto.

Informazioni aggiuntive sul Canada

Il Canada agli occhi degli Italiani, ed in generale di tutti gli europei, appare come una sorta di paradiso terrestre, questo ad esempio è dovuto all’organizzazione interna nell’ambito dell’assistenza medica di base, che infatti risulta estremamente efficiente e garantita per tutti i cittadini.

Altro fiore all’occhiello del Canada è il bassissimo livello di criminalità riscontrato più o meno su tutto il suo territorio, dato testimoniato dal fatto che in tanti lascino la porta della propria abitazione aperta anche in loro assenza, un po’ come succedeva in Italia qualche decennio fa.

Il Canada inoltre è uno dei Paesi che più di tutti investe nel comparto Ricerca e Sviluppo, dando la possibilità a molti giovani di dimostrare le loro capacità e scommettendo in particolare su settori quali le energie rinnovabili, le biotecnologie la conservazione e la gestione del patrimonio ambientale.

Un viaggio in Canada è il modo più semplice per comprendere come si viva realmente in questo stupendo territorio, apprezzando in particolar modo le diversità che contraddistinguono le varie zone ed etnie, senza dimenticare l’estremo senso sociale che sin da piccoli viene trasmesso alle nuove generazioni.

La semplicità che caratterizza la richiesta dell’eTA è una spinta in più per tutti coloro che ancora nutrono (o nutrivano) qualche dubbio sulla pianificazione di una entusiasmante esplorazione di questo incredibile ed immenso Paese.

Per ottenere altre informazioni in merito all’eTA, consultate la sezione dedicata alle Faq.

Sopra