Documenti necessari per andare in Canada

Documenti necessari per andare in Canada: guida completa

Il Canada è il secondo Stato più esteso al mondo dopo la Russia ed è proprio la vastità della sua superficie a renderlo una delle mete turistiche più ambite.

Sarà difficile visitare ogni singolo angolo di questo paese, per cui a seconda del tempo che avete a disposizione è fondamentale fare una scelta dei posti più belli ed emozionanti da vedere.

Scopriamo dunque i documenti per entrare in Canada e più precisamente:

Premessa: cosa visitare in Canada

Tra le tappe che assolutamente devono essere visitate troviamo:

  1. Vancouver è ritenuta la metropoli verde e capitale della cultura aborigena. Famosissimi sono infatti i totem presenti nello splendido Stanley Park situato al confine con il centro storico della città. La splendida Vancouver è ricca di gallerie d’arte, di teatri e rappresenta uno dei posti più incantevoli assolutamente da non perdere. Leggi la guida completa su cosa vedere e cosa fare a Vancouver.
  2. Montagne rocciose che rappresentano la parte più selvaggia del Canada dalle vette frastagliate ed imbiancate. Per poter visitare i paesaggi mozzafiato che si estendono per una vasta superficie si consiglia di effettuare un tour dove poter ammirare splendidi laghi e svolgere numerose attività sportive.
  3. Parco nazionale ossia il Banff National Park, definito come il più antico ed esteso parco nazionale canadese. Caratterizzato oltre ad un paesaggio montano, da torrenti, cascate e ghiacciai, è un autentico paradiso terrestre dalle distese mozzafiato.
  4. Lake Louise ossia il lago dal colore smeraldo dove è possibile vedere anche fantastici ed inusuali animali quali gli alci e cervi selvatici. L’armonico paesaggio che incornicia questo splendido lago è caratterizzato da sentieri ben definiti percorribili a piedi o a cavallo.
  5. Calgary è un’importante città, meta di appassionati dell’atmosfera dell’Old West. In estate ospita il più importante rodeo del mondo.
  6. Baia di Hudson è un’insenatura del Mar Glaciale Artico molto estesa, casa nel periodo invernale degli orsi polari. Tante sono le escursioni che vengono organizzate per poter vedere questi splendidi animali nel loro habitat naturale.
  7. Lago Superiore ossia il Lake Superior è il lago più grande del Canada ed il suo bacino è caratterizzato da acqua dolce. Per via degli scenari mozzafiato è molto frequentato dai turisti.
  8. Toronto è la capitale dell’Ontario ed è una metropoli multietnica dall’architettura ultra moderna. Puoi approfondire alla pagina: Cosa Vedere e cosa Fare a Toronto: Guida Completa.
  9. Cascate del Niagara sono le più note al mondo da ammirare sia nei gelidi mesi invernali che in estate. Posizionate a cavallo tra il Canada e gli Stati Uniti raggruppano ben 3 differenti cascate per uno spettacolo unico al mondo.
  10. Ottawa è la capitale del Canada. Città sobria ed elegante, come ogni capitale non può non essere visitata.
  11. Montreal è la seconda città più abitata del Canada caratterizzata da multietnicità e la sua lingua madre è il francese. Tra i tanti posti da visitare sicuramente non può essere saltata la città sotterranea caratterizzata da 30 chilometri di gallerie, grandissimo polo commerciale e culturale. Approfondisci leggendo Cosa vedere a Montreal: tutti i luoghi da visitare.
  12. Quebec è una provincia del Canada famosissima per il suo sciroppo di acero che accompagna i pancake, per cui se siete amanti di questi dolci non potete non visitare.
  13. Quebec City è il capoluogo dell’omonima provincia caratterizzata da una particolare atmosfera del ‘700 francese. Un vero e proprio spettacolo per gli amanti degli stili retro. Scopri di più leggendo Quebec City: cosa vedere e luoghi da visitare.
  14. Tadoussac è uno splendido villaggio del Quebec caratterizzata dalla confluenza del fiordo Saguenay nel fiume San Lorenzo dove in estate è possibile ammirare le balene in tutto il loro splendore.
  15. Baia di Fundy è una baia caratterizzata per le maree più alte del mondo, uno spettacolo della natura che può essere visto ben due volte al giorno.

Documenti per andare in Canada

Descritti i luoghi che vale la pena visitare è bene, prima di organizzare il viaggio, concentrarsi sui documenti necessari per poter sbarcare in questo incantevole stato.

Per raggiungere e restare in Canada per motivi di turismo è fondamentale avere a portata di mano:

  • passaporto in corso di validità e dovrà rimanere tale per tutta la durata del soggiorno per cui assicuratevi che abbia almeno una validità di 6 mesi dalla data d’ingresso nel paese;
  • dimostrare di avere i soldi necessari per il soggiorno e di avere degli stabili legami affettivi e lavorativi in Italia;
  • essere in buona salute;
  • in ultima analisi, il turista Italiano deve manifestare la propria volontà di voler rientrare nel paese di origine.

Bisogna essere in possesso di tutti i documenti per viaggiare in Canada prima della partenza. In caso di dubbi si consiglia quindi di prendere le dovute informazioni presso gli Uffici diplomatici e Consolari canadesi in Italia per verificare che non siano state effettuate modifiche ed introdotti nuovi adempimenti.

Il Canada è molto fiscale per cui si potrebbe rischiare di non poter soggiornare in questa fantastica terra.

Documenti per minori di 18 anni

Esistono, inoltre, delle condizioni particolari che necessitano di maggiori attenzioni, come nel caso in cui il viaggio sia intrapreso da un minore di 18 anni sono richiesti alcuni ulteriori requisiti che variano a seconda che il minore viaggi in compagnia di un adulto o viaggi da solo.

Nel primo caso, se l’adulto non è uno dei genitori, è fondamentale che oltre al passaporto ci sia un’apposita dichiarazione dei genitori che autorizzano il viaggio con l’indicazione della motivazione del viaggio e la sua durata.

Nel caso in cui il viaggio del minore sia effettuato con un genitore separato invece sarà necessario anche l’assenso dell’altro genitore. Le autorità canadesi competenti hanno il dovere di interrogare il minore al fine di verificare che non ci sia stato un tentativo di sottrazione.

Nel secondo caso invece il viaggiatore deve portare con sé oltre al passaporto, il certificato di nascita ed una lettera firmata dai genitori che autorizzano il viaggio e in cui siano presenti anche i recapiti telefonici degli stessi oltre alla copia dei loro documenti di riconoscimento.

Documenti per portare con sé il proprio animale domestico

È possibile portare durante il vostro viaggio anche il vostro animale domestico preferito che sia cane o gatto.

Come fare? Bene, nulla di difficile, è fondamentale che il vostro veterinario rilasci un certificato che identifichi il vostro animale ed attesti che sia vaccinato soprattutto contro la rabbia.

Il certificato rappresenta una vera e propria carta d’identità del vostro animale e deve riportare nel dettaglio il tipo di vaccino somministrato ossia la sua marca, il suo numero di serie e la sua validità.

La mancanza di quest’ultima informazione farà equiparare la durata del vaccino ad 1 anno rispetto alla normale validità di 3 anni. In mancanza del certificato di vaccinazione contro la rabbia le autorità possono obbligare il proprietario alla vaccinazione a sue spese.

L’eTA (autorizzazione elettronica di viaggio)

A partire dal 2016 il Governo ha introdotto l’obbligo dell’eTA, ossia il certificato elettronico previsto per tutti i turisti residenti in stati in cui la normativa prevede l’esenzione dal visto. È un’autorizzazione elettronica di viaggio, similare a quella già prevista per l’ingresso ai fini turistici negli Stati Uniti d’America.

L’eTA deve essere richiesta per viaggi turistici di durata massima di 6 mesi o per il semplice transito nel territorio canadese.

È un’autorizzazione strettamente collegata con il passaporto ed una volta richiesto ha una validità massima di 5 anni o fino alla scadenza del passaporto. In caso di scadenza del passaporto la stessa dovrà essere nuovamente richiesta.

L’autorizzazione non è richiesta invece per viaggiare all’interno del Canada ma solo in fase di arrivo.

Chi può richiedere l’eTA?

L’autorizzazione può essere richiesta dai cittadini residenti nei paesi per cui non è richiesto il visto, preferibilmente con largo anticipo.

Potrebbe infatti capitare che, per motivi burocratici, non sia possibile ottenere il rilascio ed in questo caso si avrà tutta la possibilità di poter nuovamente effettuare una nuova richiesta. Oppure potrebbero essere richiesti ulteriori documenti giustificativi.

Cosa occorre per richiedere questa autorizzazione? Nulla di più semplice, basta avere il passaporto in corso di validità, un indirizzo di posta elettronica e la carta di credito.

Relativamente al passaporto è bene ricordare che il viaggio in Canada potrà essere effettuato unicamente in presenza di un passaporto biometrico ossia un documento di tipo tradizionale in cui è stato inserito un microchip nel quale sono inserite importanti informazioni che garantiscano l’identità del possessore. Nella maggior parte dei casi le informazioni vengono archiviate tramite delle impronte digitali.

Il numero del passaporto viene riportato sull’eTA per cui se si segue la procedura online è bene verificare la corrispondenza dei dati.

Per poter effettuare la richiesta online, si può procedere direttamente compilando l’apposito modulo presente nella pagina relativa alla richiesta del visto eTA, procedura richiede unicamente pochissimi minuti.

La modulistica e l’intera procedura dovrà essere ripetuta per ogni singola persona che intenda procedere alla richiesta.

Il servizio offerto sul nostro sito dovrà essere pagato sempre tramite carta di credito con una commissione non troppo impegnativa.

Il vantaggio di questa formula è di non doversi preoccupare di controllare i dati inseriti e di ricevere un’attenta assistenza in caso di presentazione di documenti integrativi o di diniego.

L’eTA garantisce l’entrata in Canada?

Naturalmente l’eTA non garantisce che non ci siano controlli in fase di arrivo in Canada. Le autorità potrebbero infatti procedere ad effettuare ulteriori verifiche a seguito delle quali potrebbero decidere di non autorizzare il soggiorno o di limitarlo per il periodo previsto per lo scopo del viaggio.

L’ingresso potrebbe essere rifiutato dalle autorità di frontiera qualora le motivazioni del viaggio risultino essere differenti da quelle dichiarate.

Il diniego potrebbe essere rilasciato anche nei casi in cui si sia sprovvisti del biglietto di ritorno interpretando la mancanza come una modalità di eludere e bypassare la richiesta del visto.

Differentemente dal visto, l’autorizzazione non consente il soggiorno per un periodo superiore a 6 mesi e non darà la possibilità di svolgere attività retribuite.

Inoltre, l’inserimento di un numero di passaporto non corretto potrebbe creare dei problemi di check in prima della partenza. In fase di check in il personale dell’aeroporto effettuerà una scansione del passaporto per verificare che vi sia l’autorizzazione in mancanza della quale non sarà possibile procedere con le operazioni di imbarco.

Per ulteriori informazioni sull’eTA, visitare la pagina dedicata alle domande frequenti.

Assicurazione sanitaria per il viaggio in Canada

Al fine di soggiornare in tutta tranquillità si consiglia di stipulare una polizza assicurativa che vada a coprire sia la possibilità di un eventuale rimpatrio sia le spese mediche (reputate essere economicamente abbastanza elevate).

Molte sono le compagnie che si sono specializzate per poter fornire una copertura che garantisca tranquillità prima e durante il viaggio proprio in virtù delle rigide normative che disciplinano lo stato.

Alcune delle compagnie, in virtù del cambiamento degli scenari economici e politici, forniscono una copertura di spese mediche di base nei casi in cui si manifestino eventuali attacchi terroristici, furto dei bagagli, assistenza medica 24 ore su 24, rientro sanitario in Italia, pagamento diretto di spese mediche e chirurgiche, spese per l’eventuale prolungamento del viaggio, rimborso in caso di ritardo dell’aereo, protezione per lo smartphone, fotocamera o tablet e così via.

Le polizze proposte sono differenti a seconda si tratti di un viaggio breve, motivo di studio oppure soggiorno più duraturo.

La sottoscrizione della polizza vi consentirà una maggiore tranquillità e la possibilità di gestire nel migliore dei modi eventuali imprevisti che in un paese estero potrebbero eventualmente verificarsi.

Conclusioni

Prima di organizzare un viaggio in Canada è fondamentale partire in tempo ed avere tutti i documenti necessari in regola, per cui verificate con attenzione il passaporto biometrico, la sua validità e la presenza dell’autorizzazione eTA.

Durante il viaggio dovrete compilare attentamente una scheda identificativa nella quale vi saranno richieste delle informazioni che, rispetto ad altri stati, in Canada saranno attentamente verificate.

Bisogna prestare particolare attenzione alla tipologia di viaggio che si andrà a dichiarare, alla presenza o meno di minori, di animali e del denaro che si è deciso di portare per soddisfare le proprie esigenze di viaggio.

Proprio in merito a questo punto è bene rispettare alcune formalità di natura dichiarativa qualora l’importo introdotto sul territorio sia superiore a 10.000 dollari canadesi.

In casi di incongruenza tra quanto dichiarato e le informazioni prodotte potrebbe determinare il diniego del viaggio ed il rimpatrio immediato.

Viaggiate tranquilli, sicuri, ed affidatevi a compagnie competenti che vi possano assistere in caso di effettivo bisogno e necessità ed osservate attentamente le regole e le normative del luogo che andrete a visitare e potrete godere di una vacanza indimenticabile che ognuno dovrebbe poter fare almeno una volta nella vita.

Sopra