Cosa Dovrebbe Sapere un Viaggiatore Vaccinato Prima di Entrare in Canada?

Il Canada riapre le frontiere. Già dal 9 agosto il Paese aveva riaperto i suoi confini ai viaggiatori vaccinati provenienti dagli Stati Uniti. Dal 7 settembre 2021 è tornato possibile varcare i confini e godersi la bellezza di questo luogo. Tuttavia, bisogna prestare attenzione ai requisiti per i viaggiatori vaccinati.

Gli aeroporti di nuovo operativi sono:

  • Aeroporto internazionale di Calgary
  • Aeroporto internazionale di Edmonton
  • Aeroporto internazionale di Vancouver
  • Aeroporto internazionale di Halifax Stanfield
  • Aeroporto internazionale di Toronto Pearson
  • Aeroporto internazionale di Montreal-Trudeau
  • Aeroporto Internazionale Jean Lesage di Quebec City
  • Aeroporto internazionale di Ottawa Macdonald-Cartier
  • Aeroporto internazionale Winnipeg James Armstrong Richardson

I voli da India e Marocco sono ancora vietati fino, rispettivamente, al 21 e 29 settembre.

Per tutelare la salute pubblica nazionale e internazionale, anche quando si accede al Canada per qualsiasi motivo, visita, viaggio o lavoro, è necessario mostrare il passaporto vaccinale.

Vediamo più nel dettaglio tutto ciò che c’è da sapere sugli ingressi in Canada e sugli obblighi circa i vaccini contro il Covid-19. Ecco una guida completa.

 

Le Persone Non Vaccinate Possono Viaggiare in Canada?

Come già anticipato, dal 7 settembre 2021, il Canada ha riaperto le frontiere a quei viaggiatori internazionali che hanno effettuato le dosi di vaccino contro il Covid-19 da 14 giorni.

Chi viaggia in Canada con un eTA, ovvero con l’autorizzazione digitale per accedere al paese, deve comunque mostrare un risultato negativo a un test coronarico PCR. Esso deve essere stato effettuato non più di 72 ore prima dell’arrivo nel paese.

Chi ha sintomi da Coronavirus non può accedere ai voli diretti in Canada, a meno che il viaggiatore non possegga una prescrizione medica che dimostri il mancato collegamento tra quei sintomi e il Covid-19.

Per un semplice transito in Canada, per uno scalo per esempio,  il viaggiatore deve rimanere nel terminal dei viaggi internazionali dell’aeroporto per un massimo di 24 ore. Anche in questo caso è necessario l’eTA.

Chiunque non si sia sottoposto al vaccino e, dunque, non è in possesso di passaporto vaccinale, non può accedere ai confini del Canada. Ci sono solo alcune categorie di arrivi internazionali che possono soggiornare nel Paese nonostante l’assenza delle dosi di vaccino: studenti, lavoratori temporanei e diplomatici.

I gruppi di persone qui sopra, se non vaccinate, dovranno rimanere in quarantena preventiva per 14 giorni dal loro arrivo.

 

È Necessaria la Quarantena Quando si Entra in Canada?

Tutti i viaggiatori internazionali senza vaccino non possono entrare in Canada. Coloro che hanno subito le dosi di vaccino da meno di 14 giorni, studenti, lavoratori temporanei e diplomatici possono entrare in Canada e trascorrere 14 giorni di quarantena preventiva.

Chi possiede il passaporto vaccinale, invece, non ha necessità di isolarsi al suo arrivo nel Paese, a meno che non dimostri i sintomi del Covid-19.

 

Quali Vaccini COVID-19 Sono Accettati in Canada?

Nel caso in cui un viaggiatore non sia vaccinato e accede al paese attraverso la quarantena, può sempre richiedere le dosi del farmaco. I vaccini sono gratuiti in Canada per tutti, dai 12 anni in su si possono richiedere vaccini Pfizer-BioNTech e Moderna. Dai 18 in su è possibile assumere AstraZeneca e Janssen (Johson & Johson).

Per prenotare un appuntamento bisogna recarsi sul sito ufficiale della zona di destinazione.

Se effettuati all’estero, in Canada sono accettati Vaccino Moderna COVID-19, Vaccino AstraZeneca COVID-19, Vaccino Pfizer, BioNTech COVID-19, Janssen (Johnson & Johnson) Vaccino COVID-19.

D’altra parte, non sono accettati in Canada i vaccini Sinovac, Cansino, Gamalaya, Sinofarma, Istituto vettoriale, Bharat Biotech. Insieme a questo gruppo di farmaci, non sono accettati neanche tutti gli altri che non siano Moderna, AstraZeneca, Pfizer, BioNTech, Johnson & Johnson.

 

Come capire se si è idonei a entrare in Canada?

Di seguito, i requisiti per entrare in Canada se si è completamente vaccinati:

  • i viaggiatori di età pari o superiore a 5 anni e indipendentemente dalla cittadinanza o dallo stato di vaccinazione devono fornire la prova di un test molecolare COVID-19 per entrare nel paese. Non si accetta il tampone rapido antigenico;
  • non bisogna mostrare sintomi di Covid-19;
  • bisogna aver assunto tutte le dosi di vaccino prescritte delle case farmaceutiche Moderna, AstraZeneca, Pfizer, BioNTech, Johnson & Johnson entro 14 giorni dalla partenza;
  • entro 72 ore dalla partenza è necessario eseguire l’upload del passaporto vaccinale contro COVID-19 sul modulo ArriveCAN.

 

Cosa Attende i Viaggiatori in Aeroporto?

All’atterraggio in Canada, al viaggiatore viene richiesto il passaporto vaccinale contro il COVID-19. È possibile che chi arriva venga sottoposto a un test a campione per verificare la presenza del virus.

Il test avviene in aeroporto oppure viene fornito un kit per l’autotest da effettuare nelle 24 ore successive, in modo da non creare spiacevoli attese dei risultati. In entrambi i casi, il tampone è gratuito.

Una volta verificata l’assenza del virus, il viaggiatore può visitare il paese o prendere la coincidenza.

Se il viaggiatore risulta positivo entro 14 giorni dall’arrivo, che è possibile anche nel caso in cui si è vaccinati, è necessario contattare l’autorità sanitaria locale. Potrebbe essere richiesta la quarantena e la segnalazione dei sintomi. E’ richiesto poi al viaggiatore di fornire i risultati del test al governo federale o provinciale.

 

Conclusione

Il mondo sta cercando di tornare alla normalità, anche se il virus è una minaccia che ancora non si può sottovalutare. Il Canada ha scelto di riaprire le sue frontiere ma con tutte le dovute precauzioni. La salute pubblica è importantissima e bisogna tutelarla in ogni modo.

Se si decide di intraprendere un viaggio in Canada per qualsiasi motivo, è bene rispettare tutti i requisiti del paese. Essere vaccinati non basta. Serve il visto eTA, un risultato negativo al tampone e sottoporsi a eventuali controlli in dogana.

Il vaccino è la soluzione migliore per tutelare la propria salute e per trascorrere un piacevole soggiorno in Canada, senza dover subire disagi o quarantena.

Sopra